lunedì 5 ottobre 2009

Radio Pazza sostiene "Il fatto quotidiano"


Cari amici di Radio Pazza, diamo una mano a diffondere un'informazione indipendente, seria e più professionale nel nostro paese facendo conoscere in Italia e all'estero "Il fatto quotidiano".

Molti giornalisti hanno rifiutato di mettersi al servizio del regime mediatico vigente perchè ancora hanno stima di se stessi e di ciò in cui credono. Ancora lottano contro la censura e la manipolazione dell'informazione. Fra di loro si annoverano firme importanti quali:

Antonio Padellaro
Marco Travaglio
Oliviero Beha
Francesco Bonazzi
Lorenza Carlassare
Furio Colombo
Sandra Amurri
Caterina Perniconi
Bruno Tinti e altri ...

Non mancano poi le feroci vignette di Stefano Disegni e le cattiverie di Spinoza.
Questo scrivono nella loro presentazione:

Ci siamo.
Il conto alla rovescia è cominciato. A settembre, finalmente,
avremo un giornale nuovo, libero,
tutto nostro e tutto vostro.
Un giornale eccentrico,
rispetto agli altri:
"il Fatto Quotidiano"
Un fatto nuovo. Perché?

1. Perché racconterà i fatti, fin dalla sua testata. Darà le notizie, le analisi e i commenti che gli altri non danno, o nascondono. Parlerà dei temi che gli altri ignorano.

2. Perché non avrà padroni: la società editoriale è composta da alcuni piccoli soci, compresi noi giornalisti, che partecipano con quote equivalenti a un progetto comune: un quotidiano fatto solo per i suoi lettori. Senza vincoli né sudditanze ai poteri forti, politici, finanziari e industriali, che usano i giornali per i loro interessi.

3. Perché non chiederà né avrà finanziamenti pubblici concessi da questo o quel partito.

4. Perché nascerà solo se avrà dei lettori interessati ad acquistarlo, e a leggerlo. Nel paese dei giornali senza lettori, mantenuti in vita dai contribuenti, anche e soprattutto da quelli che non li comprerebbero mai, noi faremo il nostro giornale soltanto se avremo un numero di lettori sufficiente per mantenerlo in vita.

Per questo vi chiediamo di abbonarvi subito:
il prezzo della nostra libertà di informare e del vostro diritto di essere informati dipende dal numero di copie che i lettori acquisteranno in edicola, ma soprattutto dagli abbonamenti che raccoglieremo prima di partire.
Più abbonamenti, più libertà.

Il Fatto Quotidiano avrà 16 pagine, tutte a colori. Uscirà sei giorni a settimana al costo di 1.20 €, tranne il lunedì. Sarà un giornale di carta e un giornale web. Sarà diretto da Antonio Padellaro. Avrà una redazione di giovani agguerriti. Si avvarrà di un gruppo di firme, di inviati di punta e di autori satirici che hanno condiviso con noi la lunga battaglia contro il regime berlusconiano, senza sconti per un’opposizione troppo spesso complice.

Trovate qui tutte le indicazioni per abbonarvi e diventare subito soci fondatori del nostro giornale (ricevendolo per posta, scaricandolo in rete dopo la mezzanotte).

Vi terremo aggiornati, di settimana in settimana, sulle prenotazioni raccolte. Sarà dura, ma tutti insieme ce la faremo.
Dipende da tutti voi,
anzi da tutti noi.


Troverete maggiori informazioni sul loro blog.

LASCIA UN COMMENTO

Puoi ascoltare Radio Pazza su http://radiopazza.blogspot.com oppure su Myspace.

Ci trovi anche su Gunp!, Facebook, Twitter e Mixcloud.

call Radio Pazza with Skype
add Radio Pazza contact on your MSN Messenger
add Radio Pazza as a friend on myspace
subscribe to Radio Pazza feed
subscribe to Radio Pazza feed with iTunes


il cannocchiale

0 commenti:

Lascia un commento ...

 
Creative Commons License
Radio Pazza by Grex Bak is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.